Distintivo d’oro all’Alpino Paolo Lavagno

Distintivo d’oro per l’Alpino Paolo Lavagno sabato 2 Dicembre al Santuario di Crea, in occasione della 13a giornata dedicata agli Alpini di valore nella vita quotidiana. Lavagno, Sindaco di Ponzano Monferrato, è stato scelto nella rosa di candidati per l’edizione 2018 in virtù del suo impegno civile e sociale che, quotidianamente, profonde nel rispetto, nell’attenzione e nella sensibilità verso il prossimo e la società in cui vive. Così il Presidente della Sezione Ana di Casale Monferrato Gianni Ravera: “Paolo è l’esempio ideale del cittadino, che sa interpretare, vivere e operare con lo spirito alpino anche al di fuori della vita associativa”. Il conferimento del pin d’oro riproduce il cappello e la penna alpina è stato spillato dal presidente Ravera e dal Consigliere nazionale Bosetti, dopo la funzione religiosa officiata dal Rettore del Santuario, alla presenza dei numerosi convenuti, tra cui il Sindaco di Serralunga di Crea, di Casale Monferrato, oltre al Vicepresidente della Provincia di Alessandria. Nella rosa dei candidati, tutti meritevoli del riconoscimento, anche l’ozzanese Danilo Pasquali, Luciano Brosio di Pontestura, Sergio Gioanola di Mirabello e Pier Celeste Zambello di Casale, ai quali è andato l’attestato di di merito. La giuria era composta da quattro rappresentanti Alpini e quattro laici, quest’ultimi rappresentati dall’Assessore del Comune di Casale Ornella Caprioglio, dal Sindaco di Ottiglio Franco Barberis, da Don Giuseppe Cesana parroco a Porta Milano e da un giornalista della stampa casalese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: