ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

CONTRIBUTI AI PRIVATI PER LA ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE
Deliberazione della Giunta Regionale 7 dicembre 2018, n. 26-8011 -“Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”. Criteri e indirizzi per il riparto e l’assegnazione delle risorse statali e regionali ai Comuni nonché per la rendicontazione dei contributi liquidati dai Comuni ai richiedenti.
Hanno diritto ai contributi per la realizzazione degli interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche: le persone disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, coloro i quali abbiano a carico i sopra citati soggetti, i condomini ove risiedano le persone disabili, per opere relative alle parti comuni.
Le domande di contributo, devono essere presentate al Comune in cui è sito l’immobile, dal disabile (o da parte di chi ne esercita la tutela o la potestà), utilizzando l’apposita modulistica reperibile al sito: www.regione.piemonte.it/edilizia/modulistica.htm entro il 1° marzo di ogni anno. In tal caso rientrano nella graduatoria comunale dell’anno in corso. Le domande, comunque, possono essere presentate in qualsiasi giorno successivo al 1° marzo; in tale caso rientrano nel fabbisogno comunale dell’anno successivo. Entro il 31 marzo il comune, sulla base dell’istruttoria, invia con apposito provvedimento amministrativo, il fabbisogno comunale alla Regione, tramite PEC all’indirizzo:
ediliziasociale@cert.regione.piemonte.it
http://www.regione.piemonte.it/…/abbonati/2018/52/siste/000…

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: